Stefano Picchi

Inizia a studiare pianoforte a dieci anni, a tredici inizia a muovere i primi passi nel mondo della creazione musicale.

Nel 2004 scoperto da Tony Renis si aggiudica il settimo posto al Festival di Sanremo con “Generale kamikaze”. L’anno successivo pubblica il suo primo album, “Pensieri sospesi”.

Nel 2013 invia una lettera personale a Papa Francesco, proponendo al Santo Padre di scrivere una canzone insieme, utilizzando le frasi più significative del suo pontificato. Il Papa accetta e nasce “Ama e dimenticatesto di Papa Francesco, musica di Stefano Picchi.

La canzone viene tradotta in tre lingue: italiano, inglese e spagnolo e pubblicata il 3 marzo del 2017 in tutto il mondo.
Tutte le testate giornalistiche internazionali riportano la notizia, si parla del primo esperimento pop cristiano italiano.